________________________________________________________________________________________________________________________________

lunedì 19 marzo 2012

NoBill: Che la caccia abbia inizio


                                                                     
In questo mondo di furbacchioni c’è chi, cercando di arricchirsi, danneggia tutti. Sono gli evasori, quei parassiti sociali che abbiamo iniziato a conoscere con le pubblicità della TV.
Ora abbiamo un piccolo strumento, fondato sulla correttezza di chi lo utilizza (non si prenda per oro colato ciò che vi è scritto, ma lo si utilizzi per verificare e decidere), che permette di sputtanare chi si diverte con le ricevute fiscali.  
Artigiani, liberi professionisti e commercianti ora hanno un nuovo occhio puntato su di sé, perché se la Guardia di Finanza persegue legalmente, noi possiamo scegliere se avvalerci di certa gente oppure no.
Il sito internet www.nobill.org permette di inserire i dati di chi evade. Il servizio è gratuito e, soprattutto anonimo. Non per questo ci si diverta ad infangare chi sta solo antipatico, altrimenti l’abbondare di false informazioni rendono vano lo strumento. E’ possibile vedere sulla mappa dove l’evento delittuoso si è verificato e a quanto ammonta l’evasione segnalata da ognuno di noi.
In più è possibile scaricare dal market la app nobill, che permette di fare le segnalazioni direttamente dal nostro Tablet o SmartPhone che sia.
E allora? Tutti a caccia di evasori perché “se tutti pagano le tasse, le tasse ripagano tutti” … anche se il sospetto che ripaghino soprattutto i politicanti e gli amici degli amici esiste; anche senza che se ne faccia pubblicità.






Dammi un:

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More